vermut

La novità 2018 della Pasticceria Clivati è la proposta del Vermut.

Una forte affinità lega da sempre la pasticceria al Vermut, impiegato per insaporire dolci, torte e prodotti da forno. Se si aggiunge la passione dei titolari per questo vino aromatizzato, moderno ma con sfumature vintage, si ottengono le motivazioni che hanno spinto la Pasticceria Clivati a dedicargli una sala degustazione.
40 etichette di Vermouth italiani, appartenenti alle 5 le categorie, bianco, rosso, rosé, dry, extra dry.

Vieni a scoprire il principe degli aperitivi: servito liscio, nei cocktail classici -come Negroni, Manhattan e Martini– oppure riproposto in chiave moderna con abbinamenti ricercati.

Che cos’è il Vermut?

Il Vermouth o Vermut è un vino liquoroso, composto per il 75% da vino (prevalentemente di uve a bacca bianca), fortificato e aromatizzato con una miscela di spezie ed erbe (amare e aromatiche). Tra queste ultime deve essere presente l’artemisia maggiore o assenzio –wermut in tedesco-; un adattamento francesizzato di questo termine ha dato il nome alla bevanda.

La storia dei vini conciati, ossia vini addizionati di erbe, frutta e spezie, comincia coi vini ippocratici dei greci e romani. Tuttavia il vermut come lo conosciamo noi oggi è tipicamente torinese: nel 1786 Benedetto Carpano, confettiere e liquorista, unisce le conoscenze classiche e le nuove tecniche usate nella produzione di rosoli e distillati, per produrre questo vino aromatizzato, che combina l’amaro e il dolce, le qualità del vino e le capacità aromatiche e balsamiche di erbe, piante e spezie, utilizzate nella preparazione.